SCIENZA

Il Museo di Storia Naturale

Sono gli anni in cui Carlo de Marchesetti, noto naturalista e archeologo triestino, è direttore del Museo Civico di Storia Naturale di Trieste, allora Civico Museo Ferdinando Massimiliano in onore dell’arciduca d’Austria

 

 Marchesetti, direttore dal 1876 al 1921, cerca in tutti i modi di incrementare le collezioni. Negli anni 1891-1914, la sezione che ebbe il maggiore incremento fu quella di “antropologia e preistoria.. (che) ritrasse non minore accrescimento dalle continue ricerche e dagli estesi scavi sistematici” (dagli Atti del Museo Civico di Storia Naturale del 1903, vol. X). Ma anche la sezione zoologica beneficiò moltissimo del suo lavoro: primati, felini, marsupiali, uccelli ma anche rettili e anfibi (che si “accrebbero di 141 specie”) e pesci arricchirono le collezioni del museo, anche grazie alla cooperazione dei capitani della Società del Lloyd, a cui Marchesetti “porge le dovute grazie per la riduzione concessa nei prezzi di passaggio” e che confida “vorrà ora, nell’ognor crescente sviluppo delle sue linee di navigazione nei paesi più lontani, favorire pure l’incremento del nostro museo” (dagli Atti del 1903, vol. X). Carlo Marchesetti scrisse 153 lavori scientifici, fu botanico, geologo, archeologo, paleontologo. Uno scienziato cosmopolita, che portò Trieste e i suoi Musei ai livelli più alti della ricerca scientifica del tempo.


Finalità di questo sito

Attorno al tema "Grande Trieste" oggetto di una mostra realizzata dalle istituzioni culturali civiche nel 2015 si è creato un gruppo di studiosi di storia della fotografia che si propongono, senza alcuno scopo di lucro, di utilizzare correttamente la rete per la promozione e valorizzazione del patrimonio di immagini storiche della città di Trieste e della Venezia Giulia, e in particolare di divulgare le ricerche condotte in occasione della mostra 1891-1914 La Grande Trieste, ma anche prima e dopo. 

Uno spazio informativo (News dal mondo della fotografia) è destinato a segnalare eventi, scoperte, pubblicazioni, legati alla storia della fotografia in Friuli Venezia Giulia.

Le finalità di questo sito sono scientifiche, didattiche e divulgative. Non ha scopo di lucro e non presenta banner pubblicitari di alcun genere. Le immagini  inserite sono in parte opera degli autori del sito  e in parte ricavate da archivi fotografici pubblici e privati. Vengono pubblicate a bassa risoluzione e, coerentemente con le finalità del sito, per scopi esclusivamente scientifici, didattici e divulgativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Tuttavia, qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la relativa rimozione.

Chi riprende anche in modo parziale qualsiasi contenuto redazionale è tenuto a citare e linkare la fonte lagrandetrieste.it e a citare e linkare la pagina dalla quale i contenuti sono stati tratti.


contatti: museifriuliveneziagiulia@gmail.com